Controllare chiave di registro su Windows 8 e Windows 10

Dicembre 2016

In questa guida vedremo come controllare (in toto) una chiave di registro su sistemi operativi Windows 8, Windows 8.1 e Windows 10, al fine di abilitarne le modifiche dei suoi valori.

Nota Bene: porre assoluta attenzione alle modifiche del registro, poiché anche il minimo errore può causare l’instabilità del sistema.

Diventare proprietario di una cartella su Windows 10

Per procedere all’apertura della chiave di registro, entrare nell’Editor di Registro (regedit) e scegliere la chiave che si desidera modificare, in questo esempio verrà usata la chiave: HKEY_CLASSES_ROOT\CLSID\{679f85cb-0220-4080-B29B-5540cc05aab6}\ShellFolder.

Con questa si controllerà il ShellFolder modificando il proprietario e ottenendo il controllo totale per l’amministratore.

Per appropriarsi della chiave, cliccare con il tasto destro del mouse su Autorizzazioni, poi nella finestra visualizzata cliccare su Avanzate e, infine, Modifica. Proseguire continuando su Avanzate e poi Ricerca e infine, dalla lista dei nomi, selezionare il proprio account amministratore poi OK, per convalidare.

Spuntare la casella relativa Sostituisci proprietario in sottocontenitori ed oggetti > OK. Selezionare poi il Gruppo Amministratori, spuntare la casella Controllo totale poi convalidare con OK.


Potrebbe anche interessarti :
Il documento intitolato « Controllare chiave di registro su Windows 8 e Windows 10 » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.