Ottimizzazione della memoria virtuale

Novembre 2016

In questo articolo parleremo dell'ottimizzazione della memoria virtuale che, anche se molto utile, non ha gli stessi effetti dell'aumento della RAM. Tuttavia, la memoria virtuale è sempre utilizzata, anche se si dispone di grande quantità di RAM.

Il file di swap (detto anche "memoria virtuale ") viene utilizzato dal sistema operativo in modo transitorio per memorizzare degli blocchi di dati che stanno normalmente in memoria. Se il file è frammentato, le prestazioni del sistema ne risentono pesantemente. E' quindi utile deframmentare il file. In Windows 2000/XP/Vista,7 il file è c:\pagefile.sys.


La deframmentazione automatica

Per la deframmentazione automatica, uno dei migliori software da poter utilizzare è PageDefrag. Per maggiori dettagli, consultare questo articolo: Come deframmentare il disco rigido.

Per cominciare, avviare PageDefrag, selezionare Defragment at next boot, quindi clic su OK. Alla fine riavviare il PC.

La deframmentazione manuale

Disattivare la memoria virtuale

Entrare su Pannello di controllo (Passa alla visualizzazione classica) e fare clic su Sistema:

Su Windows Vista: fare clic su Impostazioni avanzate di sistema;

Per le altre versioni di Windows: fa clic sulla finestra Avanzate.

In Prestazioni cliccare su Impostazioni, scegli la finestra Avanzate, nella Memoria virtuale cliccare su Cambia.... Il file utilizzato per la memoria virtuale (pagefile.sys) si trova senza dubbio sul C: e, infine, fare clic su Nessun file di paging, quindi Imposta. Chiudi tutto e riavvia il PC in modalità provvisoria. All'avvio, premere subito il tasto F8). Verifica che la memoria virtuale venga disabilitata (tramite il pannello di controllo come prima).

Deframmentare il o i dischi fissi in modalità provvisoria

Deframmentare i dischi fissi in modalità provvisoria. Una volta finita la deframmentazione dell'hard disk, si ritornerà alle impostazioni di memoria virtuale.

Gestire la memoria virtuale

Si tratta di assegnare la dimensione al file di paging. La dimensione raccomandata è da 1,5x a 2x della dimensione della RAM, così - ad esempio - per 1 GB di RAM bisognerà dare da 15000 MB a 2000 MB di memoria virtuale. La quantità consigliata da Windows è visualizzata nelle opzioni.

Nota Bene: Più si utilizza la RAM, meno si utilizza la memoria virtuale. Quindi se si dispone di 4 GB di RAM, non vanno fissati 8 GB di memoria virtuale. Se si dispone di più dischi fissi, evitare di mettere il file sullo stesso disco dell'installazione di Windows e, in ogni caso, scegliere il disco più veloce. Si parla qui di dischi fissi diversi e non di partizioni diverse dello stesso disco. In caso di ripartizioni, lasciare il file sulla partizione dell'installazione di Windows). In caso contrario, ovviamente, mettetelo sul disco fisso principale come era originariamente.

Nelle opzioni di memoria virtuale, quindi, scegliere il disco dove verrà messo il file della memoria virtuale e quindi fa clic su Dimensioni personalizzate. Inserisci la stessa quantità di MB in Dimensioni iniziali e Dimensione massime (per evitare la frammentazione del file). Fatto ciò, fare clic su Imposta. Chiudi tutto e riavvia il PC (verifica che la memoria virtuale è ripartita come desiderato).

Cosi' è stato creato un file di swap più efficiente. I dati immessi in questa memoria virtuale non saranno più dispersi in tutto il disco. E se è stato creato su un altro HD, l'elaborazione sarà condivisa tra i dischi. È possibile inoltre fare ancora di più, rimuovendo temporaneamente tutti i dati dal disco su cui si desidera creare il file di swap. Sarà quindi messo all'inizio del vostro disco.

Potrebbe anche interessarti :
Il documento intitolato « Ottimizzazione della memoria virtuale » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.