Il virus Klenz

Novembre 2016
Apparso all'inizio del 2002, il virus Klenz è ormai onnipresente sulle reti e rappresenta un rischio importante dato che le nuove varianti del virus continuano a comparire (Klez.e, Klez.g, Klez.h, Klez.i, Klez.k, ecc.). Le nuove versioni del virus integrano dei meccanismi di diffusione sempre più innovanti che rendono la sua propagazione ancora più facile.


Il virus Klenz (nome in codice W32.Klez.Worm@mm) è uno worm che si diffonde attraverso la posta elettronica. Sfrutta anche 4 altri modi di propagazione:

Il web;

Le cartelle condivise;

Le falle del server Microsoft IIS;

Gli scambi di file.

Infetta soprattutto gli utenti di Microsoft Outlook sui sistemi operativi Windows 95, 98, Millenium, NT4, 2000 e XP nonché gli utenti di Microsoft Internet Explorer.

Le azioni del virus

Lo worm Klenz recupera l'elenco degli indirizzi presenti nella rubrica di Microsoft Outlook, Eudora nonché dei software di messaggeria istantanea (ICQ). Poi il virus Klenz invia a tutti i destinatari un messaggio attraverso il proprio server SMTP. Così il virus è capace di generare dei messaggi con corpo di testo vuoto, oggetto scelto aleatoriamente tra una gamma di una centinaia di temi predefiniti e allega al messaggio un documento eseguibile che contiene una variante del virus. I virus che usano un'estensione del tipo .eml sfruttano una falla di Microsoft Internet Explorer 5.

Il virus Klenz ha come particolarità il fatto di essere capace di inviare delle mail facendosi passare per un mittente il cui indirizzo è stato trovato sul terminale della vittima (il virus traffica nel campo da delle mail inviate).

Le varianti più recenti del virus imbarcano anche degli strumenti che permettono loro di rendere obsoloti i principali anti-virus. Colmo del cinismo: gli autori del virus lo hanno programmato per inviare alle vittime uno pseudo-correttivo contro esso stesso in un messaggio intitolato Worm Klez.E immunity. La mail invia anche dei falsi messaggi di errore indicando che un messaggio non ha potuto essere consegnato e come allegato un'ulteriore copia del virus.

D'altra parte il virus Klenz è capace di diffondersi attraverso le cartelle condivise delle reti Microsoft Windows infettando i file eseguibili che vi si trovano. La consultazione delle pagine Web su server infettati dal virus Klenz può generare un'infezione quando un utente consulta queste pagine con un navigatore Microsoft Internet Explorer 5 vulnerabile. In effetti, il virus Nimda è capace anch'esso di controllare un server Web Microsoft IIs (Internet Information Server) sfruttando alcune falle di sicurezza. Infine, come i suoi colleghi, il virus infetta i file eseguibili presenti sul terminale infetto, il che significa che è anche capace di diffondersi per scambio di file.

Per completare il quadr, il virus Klenz è previsto per eliminare dei file scelti a caso ogni sesto giorno (quindi il 6 del mese) dei mesi dispari. Ciliegina sulla torta: il 6 gennaio e il 6 luglio il virus elimina tutti i file presenti sul disco!!

Sintomi dell'infezione

Il virus Klenz usa il massimo di risorse possibile sul terminale infetto. Se il vostro computer reagisce lentamente e in modo bizzarro, la prima cosa da fare è passare tutti i dischi con l'antivirus, sapendo che il virus è capace di aver modificato l'antivirus per non essere individuato.

Sradicare il virus

Per sradicare il virus Klenz, il metodo migliore è innanzi tutto sconnettere il terminale infetto dalla rete, poi usare un antivirus recente oppure il kit di disinfezione proposto da Symantec (riavviando di preferenza il computer in modalità sicura): Scaricare il kit di disinfezione.

D'altra parte, il virus si diffonde attraverso una falla di sicurezza di Microsoft Internet Explorer, il che significa che potete essere contaminati dal virus navigando su un sito infetto. Per poter rimediare è necessario scaricare il patch (correttivo software) per Microsoft Internet Explorer 5.01 e 5.5. Verificate quindi la versione del vostro navigatore e scaricate il correttivo se necessario.

Dato che il virus falsifica l'indirizzo mail del mittente (campo from), si consiglia di non rispondere a mittenti di virus ma di mantenere il campo Return-Path della mail e scrivere un messaggio a quest'ultimo.

Ulteriori informazioni sul virus

Journal du net;

Vilnai.com;

Antivirus.com;

01net.com;

Security response;

Kav.ch.

Potrebbe anche interessarti :

The Klez virus
The Klez virus
El virus Klez
El virus Klez
Le ver Klez
Le ver Klez
O vírus Klez
O vírus Klez
Il documento intitolato « Il virus Klenz » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.